Tarature dei sistemi di interfaccia obbligatori – delibera 786/2016/R/EEL

by

Con la delibera 786/2016/R/eel, l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas ed il Sistema Idrico, definisce tempistiche e modalità entro cui tutti i proprietari di impianti per la produzione di energia elettrica, dovranno provvedere obbligatoriamente alle tarature dei sistemi di interfaccia.

Soggetti a tale adempimento sono tutti gli impianti di potenza nominale superiore agli 11,08 kWp pena la sospensione di tutte le convenzioni attive (INCENTIVI in Conto Energia + SSP/RID).

I termini entro cui completare l’adeguamento dipendono dalla data dell’ultima verifica con cassetta relè effettuata e dalla data di entrata in esercizio dell’impianto:

  • 30 settembre 2017 per impianti entrati in esercizio entro il 31.12.2009;
  • 31 dicembre 2017 per impianti entrati in esercizio dal 1° gennaio 2010 al 30 giugno 2012;
  • 31 marzo 2018 per Impianti entrati in esercizio dal 1° luglio 2012 al 31 luglio 2016.

Se si è già provveduto al rinnovo della verifica in oggetto, la nuova prova dovrà essere effettuata entro 5 anni dall’ultima verifica documentata.

Per l’invio della comunicazione di avvenuta verifica, i titolari degli impianti di produzione dovranno utilizzare un apposito servizio sul portale produttori che e-distribuzione metterà a disposizione a partire dal prossimo mese di agosto al fine di consentire il rispetto degli adempimenti previsti nella deliberazione 786/2016/R/eel. L’unico canale di comunicazione delle verifiche periodiche sarà dunque il portale produttori di e-distribuzione.

Per maggiori dettagli vi invitiamo a consultare il seguente link: https://www.e-distribuzione.it/it-IT/_layouts/15/Elenchi/DettaglioNews.aspx?ID=120#.

 

Proroga della detrazione fiscale del 50% per gli impianti fotovoltaici fino al 31/12/2013

by

Gli impianti fotovoltaici hanno una ulteriore forma di agevolazione da parte dello Stato: le detrazioni fiscali.

Chi installa un impianto fotovoltaico può usufruire delle detrazioni fiscali IRPEF per recuperare il 50% delle spese sostenute per la realizzazione dell’impianto. Il recupero del 50% rimane in vigore, a seguito di proroga, fino al 31 dicembre 2013. Queste detrazioni del 50% non sono da confondersi con le detrazioni fiscali al 65% (ex 55%) per il risparmio energetico. Queste del 65% valgono per gli impianti solari termici per la produzione di acqua calda e per gli interventi di miglioramento energetico degli edifici (isolamenti, coibentazioni, serramenti, infissi, caldaie, pompe di calore, pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria, ecc…).

 

Come funzionano le detrazioni fiscali per gli impianti fotovoltaici

Le detrazioni fiscali IRPEF previste per gli impianti fotovoltaici rientrano nel regime di detrazioni più generale previsto per tutti i “lavori di ristrutturazione e recupero edilizio”. Il fotovoltaico rientra tra le tipologie di interventi riconosciuti validi ai fini delle detrazioni fiscali IRPEF. Per intenderci, le detrazioni per il recupero e ristrutturazioni edilizie, ci sono da più tempo, sono quelle che molti riconoscono come le “detrazioni del 36% per il recupero edilizio”. Qual è la particolarità oggi molto interessante?

Le detrazioni fiscali IRPEF fino a dicembre 2013 anche per il fotovoltaico sono tre:

  1. le detrazioni possono riguardare anche le realizzazioni degli impianti fotovoltaici
  2.  le detrazioni, per i lavori realizzati tra il 26 giugno 2012 e fino al 31 dicembre 2013, passano dal 36 al 50% delle spese sostenute. Questa scadenza del 31 dicembre è una proroga della precedente al 30 giugno 2013
  3.  per gli immobili a prevalente uso abitativo al beneficio delle detrazioni irpef si aggiunge il beneficio dell’IVA al 10% anzichè al 21%.

Quindi, tutti coloro che hanno intenzione di realizzare un impianto fotovoltaico entro il 31 dicembre 2013, oltre a pagare l’IVA al 10% (questo sempre), possono detrarre dalle tasse IRPEF il 50% dei costi di realizzazione, fino ad un massimo di 96.000 euro di spesa, quindi presumibilmente per impianti fotovoltaici fino ai 50Kw di potenza (per almeno 500mq di superficie installativa). La detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

 

Chi può accedere alle detrazioni IRPEF del 50%

Possono accedere alla detrazione non solo i proprietari degli immobili sui quali vengono realizzati gli impianti, ma anche gli inquilini o i comodatari.

Nello specifico:

  • il proprietario o il nudo proprietario
  • il titolare di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie)
  • l’inquilino o il comodatario
  • i soci di cooperative divise e indivise
  • i soci delle società semplici
  • gli imprenditori individuali, solo per gli immobili che non rientrano fra quelli strumentali o merce.

Per qualsiasi ulteriore chiarimento potete consultare la guida completa alle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie dell’Agenzie delle Entrate aggiornata ad Agosto 2012.

 

Richiedici un preventivo gratuito senza impegno cliccando qui.

Nuovo sito web per AironeService

by

Airone Service s.r.l. è sempre attenta all’evoluzione della tecnologia ed alle esigenze dei clienti, ecco perchè ha deciso di rinnovare il sito web.
Auguriamo ai nostri utenti una buona navigazione tra le nostre soluzioni energetiche!

AIRONE SERVICE s.r.l. – 41012 Carpi (MO) – Via Della Rosa,12/a – Tel 059 663946 – Fax 059 663575 – P.Iva 01678700368

GSE